, , ,

3 “console fail” nella storia dei videogiochi

Nella storia dei videogiochi ci sono stati innumerevoli “fail” sia per quanto riguarda il reparto dei videogame, ma anche di quello delle console!

Ma in cosa consiste il fallimento nel mondo delle console? Numeri di vendita, prezzo smisurato, ma anche di tempi sbagliati!

Eccovi una lista dei 3 peggiori fallimenti nel settore delle console di tutta la storia dei videogiochi.

1995: Virtual Boy

Il Virtual Boy era stata un’intuizione di casa Nintendo. Era una delle console domestiche più innovative presentate al mercato fino ad allora, possiamo definirlo il predecessore dei moderni Oculus Rift e HTC Vive, arrivato però con decenni di anticipo! E proprio questo, è stato proprio il suo punto debole. Il mondo infatti non era pronto per quella tecnologia – o piuttosto, la tecnologia non era pronta per il mondo. La grande cuffia in plastica era dolorosa e scomoda da indossare, provocava forti emicranie e i giochi erano piatti e monocromatici – una delusione gigante dopo le promesse di immersione VR. L’azienda nipponica ne ha prodotti solo 800.000 unità, interrompendone la vendita in meno di un anno dopo la sua uscita.

 

Ti potrebbero interessare: