,

L’amore prima dei Social | Come si rimorchiava senza Facebook

Alzi la mano chi ricorda come ci si approcciava al sesso opposto quando non esisteva Facebook, Whatsapp, Instagram, Tinder ecc…

Beh se non hai almeno 25 anni penso che hai ancora la mano abbassata.

Ebbene si, fai parte dei nativi digitali , nella tua vita sono parte integrante cellulari, social network, app, PC. Mentre ai miei tempi, no, tutto questo non c’era! (mamma come mi sento vecchio).

Quando ti piace qualcuno ora

amre prima di facebook

Come ti comporti quando ti piace qualcuno? Si va su Facebook, Google, Instagram, cerchi il nome, si vedono le foto, gli interessi, i video…Insomma hai a disposizione una piccola agenzia privata che ti permette di avere un identikit completo (o quasi) della persona che potenzialmente è di tuo interesse.

Quindi a questo punto cosa fai? Se non sei particolarmente timido e sai che all’altra piacciono le torte al cioccolato, la si invita tramite un messaggino su Telegram o Whatsapp a prendere una bella fetta di torta al cioccolato e magari durante l’appuntamento la si invita al concerto del suo cantante preferito. Un colpo da maestro.

Prima tutto questo non era fattibile. Internet non era ancora in tutte le nostre case, ho avuto il mio primo cellulare a 14 anni ed era un (mitico) Nokia 3330 ed era sempre senza credito. Che fregatura. Ora ti racconto tutto.

Quando ti piaceva qualcuno prima di facebook

amore prima di facebook

Per strada, magari lei era seduta sulla panchina del parco o passeggiava con le amiche e l’unico modo per abbordarla era prendere coraggio e andare da lei a parlarle. Durante il tragitto scattava la fase di preparazione: improvvisamente ci trasformavamo in piccoli Sherlock Holmes e si cercava di dedurre il più possibile dall’abbigliamento, dai comportamenti dai piccoli gesti.

“Ciao, ho notato che hai la maglietta dei Metallica, sai anche io sono un loro grande fan…che ne dici”

“No guarda, questa è di mio fratello, a me i Metallica fanno cagare”

E in testa tua ti rimbalzava un forte “Ma porc…”. Perchè si, noi della generazione pre Facebook siamo dei grandi improvvisatori, un misto di genio e carisma.

Ah che bei ricordi.

Logicamente oggi è tutto più facile, ma quello che volevo far passare con questo articolo è non perdere l’intraprendenza che da sempre contraddistingue noi esseri umani, perchè l’aiuto dei social è un bene, ma l’adrenalina di tentare a conquistare qualcuno è molto meglio.

Tu che ricordi hai da condividere? Qualche fatto particolare? Parlamene nei commenti se ti va 🙂