, ,

Benvenuto Adobe Animate | Flash è morto! E stavolta lo dice l’Adobe.

Adobe Flash è morto! Quante volte avete sentito questa frase? Personalmente anche troppe, ma stavolta è proprio vero.

adobe Flash è morto, nasce adobe animate cc

Adobe oltre all’aggiornamento della Creative Cloud 2015 ha annunciato che con la prossima release della suite il nome di Flash Professional CC cambierà in Adobe Animate CC. Ciò non significa però che il diffuso formato è destinato alla pensione.

Adobe Animate darà molto più spazio ad i nuovi formati del web ma non rimuoverà il supporto ai file .fla o .air rendendolo quindi il figlio legittimo di Flash che fa l’occhiolino alle nuove tecnologie, supportando cosi nativamente le esportazioni a formati come: HTML5, SVG e WebGL.

Per circa 20 anni Il linguaggio Flash ha costituito il punto di riferimento per le animazioni, il gaming e i banner web. La rivoluzione attuata dagli smartphone e la loro chiusura verso gli standard SWF definiti poco sicuri hanno dato modo allo standard HTML5 di prendere il sopravvento.

Scelta dunque più che obbligata per Adobe che ha riscritto completamente il proprio codice per dare vita a questo prodotto completamente nuovo, che non rinnega però il suo passato.

Adobe ci anticipa attraverso il suo blog le tante features della nuova Animate: integrazione completa con CreativeSync, elaborazione video in 4K+ compatibili con schermi Ultra HD e Hi-DPI, salvataggio file con estensione .OAM per rendere più comodo il passaggio tra le diverse applicazioni della suite.

Il grande passo è quasi fatto. Il nuovo programma della suite sarà disponibile a partire da Gennaio 2016. La community di sviluppatori dovrà quindi accogliere un nuovo prodotto pronto a dar nuova luce a quello che era stato il suo predecessore ormai in piena crisi d’identità.

La maggior parte delle aziende era in rottura con il marchio Flash per la sua scarsa compatibilità e penetrabilità ( poverino, non godeva più di una buona reputazione ). Adobe spera di riavvicinarsi a questi clienti proponendo un marchio totalmente nuovo e con una “fedina penale” immacolata.

E voi? Avete mai utilizzato Flash per lavoro? Che ne pensate di questa scelta dell’Adobe?

Fateci sapere nei commenti.