,

Carburanti in italia | Quanto mi costate?

L’ OPEC, il cartello economico che controlla circa il 78% della produzione mondiale di petrolio, non trova l’accordo per ridurre la produzione del prezioso prodotto e così sul mercato la sua quotazione continua a scendere, scopriamo quanto costano i carburanti in Italia.

Prezzi dei carburanti

Il BRENT (bechmark mondiale del petrolio) è sceso sotto i 40 dollari al barile, raggiungendo i minimi dal 2009. Ma come al solito i prezzi di benzina e carburanti non riescono ad allinearsi a questo calo. E neanche a farlo a posta l’Italia è uno dei paesi che trova maggiori difficoltà in questo allineamento. In Italia il prezzo del gasolio è in media di 1,30 al litro, dietro solo al Regno Unito, dove si arriva all’ 1,40 .

benzina in italia

E pensare che in Lituania, il paese Europeo con il prezzo più bassa, il gasolio costa solo 0,88, ben 0,42 cent di differenza. Invece in Italia la benzina viene pagata in media 1,4 al litro, dietro solo a Paesi Bassi, Regno Unito e Danimarca. Il prezzo più vantaggioso si trova in Polonia a soli 0,96 cent al litro. Eppure negli ultimi mesi i prezzi dei carburanti sono calati, il problema è che l’allineamento con i prezzi del petrolio è sempre molto lento.

Cio’ che pesa molto sul prezzo finale dei carburanti in Italia, facendoli restare tra i più alti d’Europa, sono l’ IVA e le accise. Basti pensare che le accise pesano per il 68,63% sul prezzo della benzina e per il 64,1% sul prezzo del gasolio. Eloquente è il dato secondo cui in Italia si pagano per la benzina circa 0,992 cent al litro di imposte statali, divise tra 0,728 cent di accise e 0,263 cent di Iva.

cosa sono le accise?

accise benzina

Le accise sono delle tasse di scopo, cioè introdotte dal governo che servono a coprire determinati costi. Ad esempio, l’ultima accisa introdotta è stata quella per aiutare le aree terremotate dell’Abruzzo. All’inizio questa accisa doveva essere attiva fino al 31 dicembre 2012, ma prima che decorresse il termine, l’accisa è stata prorogata a tempo indeterminato. Inoltre ci sono le addizionali regionali che ogni regione può decidere di applicare a sua discrezione.

Fin quando verranno applicate tutte queste imposte sui carburanti gli automobilisti non potranno mai sperare in una riduzione sostanziosa dei prezzi.

Voi cosa ne pensate?