, , ,

Differenze tra Android 7 e Android 8 | Le novità introdotte in Android O

differenze android 7 e android 8

Lo scorso marzo, è stata rilasciata la versione beta per sviluppatori del nuovo sistema operativo Android O (la versione 8.0 o Oreo per i più), già disponibile per i dispositivi Nexus, la cui build finale è prevista nel terzo trimestre del 2017. Abbiamo quindi pensato di realizzare un articolo per riportare quelle che sono le differenze tra Android 7 e Android 8, per conoscere i principali cambiamenti e le nuove funzioni che troveremo in Android O rispetto al “vecchio” Android Nougat. Ecco, quindi, qui di seguito elencate le principali migliorie apportate al sistema operativo targato Google. Android 7 vs Android 8: ready? Iniziamo!

Differenze tra Android 7 e Android 8: impostazioni semplificate

Una delle prime modifiche che possiamo notare in Android O è sicuramente quella del menu delle impostazioni, che è completamente diverso rispetto alle versioni precedenti di Android. Ora, si mostra più ordinato, non c’è più alcun menu slide-out nè tantomeno le categorie sulla pagina principale. Inoltre, se andiamo nel menu delle impostazioni, alcune categorie, hanno ricevuto aggiornamenti per quanto riguarda il design. La combinazione di colori complessiva scelta, marca le tinte bianco e nere con una leggera venatura di blu, un aspetto davvero accattivante!

Differenze tra Android 7 e Android 8: fonti APK

Se prima le installazioni di applicazioni da fonti terze erano abbastanza semplici da fare, non si può dire lo stesso con l’avvento di Android O. Infatti, se si desidera installare un file APK, si dovrà necessariamente autorizzare/consentire ogni singola fonte separatamente. Per esempio, una volta scaricata un’app da Google Chrome, all’atto dell’installazione, questa sarà vista come “applicazione installata da fonti esterne”. Quindi, per poterla installare, dovrai cliccare su “fonti esterne” e abilitarne l’installazione. Ciò significa che se si desidera installare qualsiasi applicazione da fonti esterne, si dovrà in seguito concedere le autorizzazioni per ogni fonte singolarmente.

Differenze tra Android 7 e Android 8: picture in picture

differenze tra android 7 e android 8

Nella versione 7 di Android, ossia Nougat, fu introdotta la modalità picture-in-picture, che dava sostanzialmente la possibilità di restringere una riproduzione di video in una finestra mobile. Peccato che questa funzionalità, era disponibile solo per le Smart Tv Android. Con Android O, invece, sarà possibile utilizzare questa funzione sul tuo smartphone , previa attivazione. Una volta attivata, sarà possibile modificare l’icona in base alle nostre preferenze.

Differenze tra Android 7 e Android 8: funzioni rapide della schermata di blocco

Dando un occhio alla schermata di blocco di Android 8, ci sembrerà in termini di design, sostanzialmente identica a quella utilizzata in Android 7. Ma l’apparenza inganna! Infatti, ci sono delle funzioni “sepolte” all’interno del sistema. Ad esempio, se nelle versioni precedenti di Android non era possibile scegliere le funzioni rapide della schermata di blocco, con Android 8 potrai scegliere a tuo piacimento i tasti di scelta rapida da visualizzare sulla schermata. Ciò significa che ora avrai la possibilità di aggiungere alcune scorciatoie utili come YouTube, Play Store, file manager o qualsiasi altra cosa tu ritieni necessaria.

Differenze tra Android 7 e Android 8: le notifiche

Sostanziali cambiamenti li ritroviamo anche nelle notifiche. In Android N abbiamo già riscontrato grandi cambiamenti; in Android O vedremo il livello successivo di questi cambiamenti. Il primo che colpisce è che una volta che scorrerai verso il basso la finestra delle notifiche, ti troverai di fronte 6 piastrelle e non più 5. Una caratteristica introdotta alla nuova funzionalità delle notifiche è Snooze, che permette di posticipare una notifica salvo poi ricomparire dopo 15 minuti. Altra caratteristica introdotta è il “canale di notifica“, che ti permetterà di scegliere tra le notifiche meno utili e più utili di una determinata applicazione.

Differenze tra Android 7 e Android 8: Built-in File Manager & Cleaner

Nelle versioni precedenti di Android, molte critiche sono arrivate per la mancata presenza di un proprio file manager integrato. In Android N si è già visto qualcosa di diverso, con un gestore di file nascosto all’interno dell’ambiente di storage e che era molto semplice da utilizzare.

In Android O, invece, troverai un’icona dedicata per il file manager nella sezione delle app, all’interno del quale le categorie saranno disposte in modo più ordinato rispetto a prima. Inoltre, sarà introdotto anche una sorta di “pulitore” che avrà il compito di eliminare tutti quei file indesiderati memorizzati sul dispositivo di archiviazione.

Differenze tra Android 7 e Android 8: barra di navigazione

Migliorie sostanziali le ritroveremo anche nella barra di navigazione. Ci sarà, infatti, una nuova opzione nella barra di navigazione che consentirà di ottimizzare il layout per quel che riguarda i pulsanti di navigazione sullo schermo, cosa che non era presente nella versione precedente del sistema mobile. In Android O, si potrà scegliere una disposizione dello schermo normale, compatta, tendente a sinistra o tendente a destra (se si vuole utilizzare il dispositivo con una mano). Ci sarà anche la possibilità di aggiungere un supplemento di pulsanti a destra o a sinistra della barra di navigazione!

Differenze tra Android 7 e Android 8: migliore qualità audio

differenze tra android 7 e android 8

Concludiamo parlando anche delle migliorie per quel che concerne l’audio. L’adattatore 3,5 mm non è più uno standard come un tempo, visto che i maggiori produttori di smartphone si stanno sempre più concentrando sui collegamenti Wi-Fi. Proprio per questo Google sta lavorando con Sony per ottenere il codec LDAC in Android O. Ciò significa che se si dispone di una cuffia Bluetooth che supporta LDAC, si otterrà un miglioramento netto della qualità audio, ma non solo. LDAC, infatti, supporta altri codec come SBC, AAC, APTX e APTX HD. Inoltre sarà possibile scegliere le frequenze di campionamento, modalità del canale e bit per campione in base alle proprie preferenze. Codec non disponibili nella versione 7 di Android.

Non ci resta che attendere che Android O inizi a girare a pieno regime sui vari smartphone per godere a pieno di tutte le migliorie appena descritte. Restiamo in attesa di un tuo feedback su Android 8 e di suggerimenti su eventuali migliorie non descritte nei punti precedenti 😀

Ti potrebbero interessare: