, , ,

Facebook lancia i BOT per Messenger | Scopriamo cosa sono

Il 13 aprile ’16 Facebook ha tenuto una conferenza dedicata agli sviluppatori, anche conosciuta come F8, durante la quale ha presentato molte novità, alcune delle quali dedicate al mondo Android.

F8 è un evento annuale dedicato agli sviluppatori che consente alla società di svelare le novità attese per il futuro, ma anche per fare il punto della situazione guardando alle innovazioni introdotte nell’anno passato.

Facebook F8

Le parole del CEO di Palo Alto descrivono cosa diventerà in futuro Facebook: un grande ecosistema teso a connettere il maggior numero di persone per dar loro la forza di condividere qualunque cosa vogliano con chiunque vogliano.

Il CEO di Facebook ha anche parlato del concetto di Internet per tutti – ricordando come oggi nel mondo sono circa 4 miliardi le persone che non hanno accesso alla rete, ha ricordato il CEO di Facebook, ma di questi circa 2 miliardi hanno effettivamente la possibilità di accedere alla rete, ma non conoscono ancora le enormi opportunità offerte da internet.

facebook bot

Lo speech di Zuckerberg è stato fortemente ispirato da uno spirito politico – sociale, che associato a ovvie finalità commerciali, ha portato il fondatore a dichiarare :

“Invece di costruire muri, possiamo dare una mano nella costruzione di ponti. Invece di dividere le persone, possiamo unirle”.

Sono molto chiari i riferimenti all’attuale problema dell’esodo migratorio che sta colpendo in primis l’Europa, e anche alle posizioni – alquanto discutibili – espresse da Donald Trump.

Facebook Messenger diventerà una piattaforma ricca di funzionalità grazie ai BOT

In un articolo precedente avevamo già parlato di come Messenger, conquistando la quota dei 900000000 di utenti al mese, avesse dato una stoccata importante al suo avversario Whatsapp, raggiungendo un importante traguardo storico.

Leggi anche: FACEBOOK PER MESSENGER LANCIA CODES, USERNAMES E LINKS

Ebbene non è finita qui: per Zuckerberg il futuro di Facebook è proprio la sua piattaforma di messaggistica, arricchendole di nuove e rivoluzionarie funzionalità per le Aziende grazie all’introduzione dei chatBOT.

Questi BOT saranno dei veri e propri assistenti virtuali che andranno incontro alle richieste degli utenti, permettendo attraverso l’invio di messaggi, di prenotare hotel e voli ma anche di ricevere l’accesso alle ultime notizie dal mondo e molto altro ancora. Gli sviluppatori, inoltre, potranno creare i propri chatbot che offriranno servizi differenti a seconda delle esigenze.

facebook bot

Tantissime aziende e colossi internazionali hanno già sviluppato dei propri bot, mentre altre stanno per farlo.

Ad esempio negli Stati Uniti sono diversi i bot già disponibili, come Uber e KLM, che possono aggiornare l’utente rispettivamente sullo stato della vettura che abbiamo prenotato e su quello dei voli della compagnia americana.

Tra questi ricordiamo il bot del Wall Street Journal, che può notificare gli utenti per eventuali breaking news. La sua funzione, però, non è solo quella di notifica, perché, ad esempio, si potrà interagire chiedendo il valore delle azioni di qualche compagnia d’interesse. Anche eBay sta lavorando ad un bot che provveda a notificare gli utenti in merito a tutti gli aggiornamenti delle aste.

Tra quelli più creativi, c’è il bot lanciato da HP, grazie al quale sarà possibile stampare i documenti dalle stampanti connesse. Insomma, le possibilità sono davvero infinite: il limite, al momento, è solo la fantasia degli sviluppatori, considerando, poi, che quelli elencati sono solo la punta dell’iceberg.

facebook bot messanger

Per poter usufruire dei bot sulla propria chat di Messenger è sufficiente disporre dell’ultima versione di Facebook Messenger (solo su Android e iOS), nella quale si potrà scorgere una barra di ricerca nella parte alta.

Da lì sarà sufficiente cercare i bot di maggiore interesse: con il tempo, poi, ci verranno offerti anche dei suggerimenti sulla base dei principali bot con cui interagiamo. Con un tap su uno dei bot, ci verrà presentata una pagina introduttiva che ne illustra le principali caratteristiche e, dopo aver cliccato su “Get started”, la conversazione avrà inizio.

bot on facebook

Bot: “rilevatori” web degli interessi della community di Facebook

Oltre a rappresentare una tecnologia che permetterà di creare servizi sempre più personalizzati per le aziende, i BOT avranno anche le potenzialità di “monitorare” e rilevare le nostre preferenze e i nostri interessi.

Ad esempio, seguendo il bot della CNN, dopo una breve “lezione” sulle sue caratteristiche, ci verrà chiesto di scegliere tra i titoli principali e quelli su misura per noi. Il bot, man mano che lo si utilizza, memorizzerà le nostre preferenze, restituendo contenuti sempre più adatti ai nostri gusti.

 

Fatta la nostra scelta, ci verrà presentato un elenco di 5 notizie, ciascuna delle quali sarà presentata come un messaggio, con l’immagine di apertura, il titolo e tre opzioni che consentiranno di leggere l’articolo (sul sito), di ottenere un estratto (in-app) o, infine, di effettuare una ricerca più approfondita sulla base di parole chiave.

E se un BOT dovesse diventare troppo invadente cosa è possibile fare?

Niente paura! Fortunatamente il BOT si potrà bloccare come un comune utente.

Facebook punta tantissimo sul mobile e su Android e sui suoi servizi, Messenger in modo particolare.

Nei prossimi mesi vedremo tante novità e noi saremo qui pronti a raccontarvele, come sempre.