,

Falsi miti della medicina | Ecco i 9 più rilevanti

falsi miti della medicina

Nonostante i grandi passi avanti fatti dalla ricerca scientifica, esistono alcuni falsi miti della medicina che faticano a morire. Li ha rivelati l’autorevole rivista scientifica americana “Nature“, stilando una classifica delle 9 convinzioni popolari più diffuse e smentite da studi scientifici.

falsi miti della medicina: ecco i più rilevantifalsi miti della medicina

  1. La diagnosi precoce dei tumori porta sempre alla loro sconfitta. Purtroppo non sempre è così; infatti se si è in presenza di alcuni tipi di tumore, come quelli alla prostata o alla tiroide, la diagnosi precoce non basterebbe ad oggi.
  2. I radicali liberi e gli antiossidanti. Il mercato dei cosmetici che combattono i radicali liberi con antiossidanti è florido, credendo che questi ultimi garantiscano il prolungamento della giovinezza. In realtà diversi studi scientifici hanno dimostrato che chi produce più antiossidanti non vive più a lungo degli altri, inoltre i radicali liberi aiutano a combattere il cancro quando si è sotto chemioterapia.
  3. Il cervello umano è più grande di quello degli altri animali. In realtà gli essere umani hanno il cervello circa 7 volte più grande rispetto ad animali della sua stessa taglia, ma questa proporzione vale anche per quanto riguarda i topi o i delfini, e addirittura gli uccelli hanno in proporzione un cervello più grande.
  4. Si impara meglio utilizzando il metodo di apprendimento preferito. Questa credenza risulta assolutamente infondata. La facilità di apprendimento dipende dall’età, dalla materia che si studia e inoltre è stato dimostrato che quasi tutti, esclusi individui con difficoltà di apprendimento, imparano meglio quando possono attingere da un mix di parole e grafica.
  5. La popolazione mondiale cresce troppo. I ricercatori sostengono che non è vero che la popolazione mondiale stia crescendo in modo esponenziale e insostenibile per il pianeta terra. Il tasso di produzione globale del cibo è maggiore del tasso di crescita della popolazione e se esiste la fame nel mondo ciò è dovuto ad una cattiva distribuzione delle risorse alimentari, che in alcuni casi vengono impiegate per farne carburanti o addirittura vanno perse.
  6. I vaccini portano all’autismo. Periodicamente si parla di vaccini sui neonati che possono avere effetti collaterali su di essi. In realtà, nonostante esistano alcuni rischi legati ai vaccini, da tempo è stata sfatata la credenza secondo cui possano causare anche disturbi neurologici.
  7. Azione del paracetamolo. Il paracetamolo è uno dei farmaci più utilizzati perchè si crede che siano noti i meccanismi secondo cui questo farmaco agisce. “Nature” ci rivela che ci sono solo ipotesi e idee su come questo farmaco possa agire , ma nulla di certo.
  8. Cervello e sistema immunitario sono indipendenti. Anche questa è una falsa credenza. Infatti una ricerca scientifica recente ha dimostrato che vi sono alcuni vasi linfatici che mettono in comunicazione il cervello con il sistema immunitario.
  9. L’omeopatia è una medicina alternativa. Molti ritengono che l’omeopatia sia solo un effetto placebo. Anche secondo “Nature”, in effetti, non esistono prove avvalorate dalla ricerca scientifica che dimostrino la reale efficacia delle cure omeopatiche. Nonostante questo, milioni di persone in tutto il mondo continuano ad affidarsi alla medicina omeopatica per curarsi.

 

C’è chi ritiene che dietro questa classifica stilata dall’autorevole rivista si nascondano gli interessi di qualcuno; qual è la tua opinione in merito? 🙂