, ,

#FoodIT | Strudel di mele

strudel di mele

In questa rubrica dedicata ai dolci tipici italiani, oggi, in collaborazione degli amici di Italian Cakes, ti proponiamo lo strudel di mele, un dolce tradizionale del Trentino. La sua origine è molto antica, ma viene comunemente attribuita alla Turchia e all’Ungheria (nazione conquistata dai Turchi Ottomani). Il dolce è tradizionalmente preparato con ingredienti imprescindibili quali: mele, pinoli, uva passa e cannella.
La versione che vi proponiamo prevede l’uso della pasta sfoglia già pronta, facile da reperire in qualsiasi supermercato. Questo perchè la preparazione della pasta sfoglia è molto elaborata e non alla portata di tutti. Abbiamo quindi deciso di concentrarci sulla preparazione del ripieno e della glassa. La presenza di pan grattato tostato rende il dolce ancora più gustoso. Provalo e lascia il tuo parere nei commenti.

Strudel di mele: ingredienti per farcirne 2strudel di mele

250gr di mele golden
30gr di nocciole
20gr di pinoli
20gr di uva passa
2 cucchiai di zucchero
1 confezione di pasta sfoglia
cannella q.b.
pane grattugiato
2 cucchiai di Rum
4 cucchiai di acqua
6 cucchiai di zucchero a velo

Strudel di mele: procedimentostrudel di mele

Tostiamo le nocciole, i pinoli e il pan grattato. Tagliamo le mele a cubetti. Mescoliamo i cubetti di mela, le nocciole, i pinoli, l’uva passa e lo zucchero. Portiamo il tutto sulla pasta sfoglia, usando come base della carta da forno. Aggiungiamo cannella e pane grattugiato secondo i nostri gusti. Formiamo un rettangolo, richiudendo la pasta sfoglia inumidita con acqua o albume. Pratichiamo, con delle forbici da cucina, delle incisioni sulla pasta sfoglia, per agevolare la fuoriuscita dell’umidità in fase di cottura.
Inforniamo in forno statico preriscaldato a 200°C per i primi 15 minuti e, successivamente, abbassiamo la temperatura a 180°C fino a doratura della superficie.
Mescoliamo il rum, l’acqua e lo zucchero a velo per creare una glassa. Versiamo la glassa (con un cucchiaio) sullo strudel ancora caldo per favorirne la solidificazione. Possiamo applicare più strati, aspettando che la glassa si solidifichi prima sovrapporre lo strato successivo.
Il dolce è già pronto per essere servito.

Strudel di mele: videoricetta