, , ,

Google Allo | Arriva la nuova app di instant messaging intelligente

google allo

Dopo averti parlato nelle settimane scorse di Google Duo, la nuova app di Mountain View dedicata alle videochiamate, ti parliamo oggi di un’altra innovativa applicazione. Google, infatti, oltre ad imporsi nel mondo delle videochiamate, prova a combattere lo strapotere di Whatsapp, Facebook Messenger, Telegram e le tante altre app di instant messaging presenti sugli store di Android e Ios, rilasciando tra pochi giorni Google Allo.

Forse potrebbe interessarti anche: GOOGLE DUO | COS’È E COME FUNZIONA IL NUOVO FACETIME DI ANDROID

Google Allo: cos’ègoogle allo

Google Allo si presenta come una via di mezzo tra gli assistenti virtuali, come Siri, Cortana e le app che servono a chattare come Whatsapp. Google prova ad inserirsi nel settore dell’instant messaging, dove il suo peso è insignificante, anche se le app dedicate a ciò sono quelle più utilizzate dagli utenti. Google arriva in ritardo, dopo aver lanciato Google Duo, ma si presenta con un’applicazione che utilizza l’intelligenza artificiale di ultima generazione del colosso nel campo dell’informatica.

Google Allo: come funzionagoogle allo

Con Google Allo sarà possibile scambiarsi messaggi di testo, immagini, video, adesivi e messaggi vocali. Se si digita nella casella di testo “@google”, si comunicherà con l’assistente virtuale (Google Assistant), che prende le informazioni necessarie, per rispondere alle domande che gli poniamo, dal motore di ricerca, e possiamo dire che ne è di fatto l’evoluzione. Così facendo, possiamo condividere i risultati della ricerca con i nostri amici e i vari gruppi che abbiamo creato. Si può consultare l’assistente virtuale di casa Google anche attraverso un canale privato. La domanda che gli forniamo viene analizzata nel cloud per poi riuscire a fornirci la risposta adeguata.

L’assistente riuscirà non solo a comprendere domande singole, ma anche una serie di richieste collegate tra di loro, ed è questo il passaggio importante compiuto da Allo. Ad esempio, potremmo chiedere dove si trova il centro commerciale più vicino, qual è la strada più veloce per raggiungerlo, se quella strada è trafficata, se all’interno vi sono dei punti ristoro. Ovviamente i margini di miglioramento sulle risposte sono ancora molto alti e questo lo si nota quando si iniziano a porre all’assistente domande diverse dalle più comuni che riguardano meteo, traffico, ristoranti e via discorrendo. Ma questa è una problematica comune a tutti gli assistente virtuali.

Sarà da vedere se Google integrerà Allo con Duo. Nello store Android (o cliccando nel banner dedicato alla fine dell’articolo) è già possibile preregistrarsi alla app per ricevere poi una notifica quando sarà disponibile. L’attesa sarà breve prima di poter tastare con mano la nuova arrivata in casa Google.

Google Allo
Google Allo
Developer: Google Inc.
Price: Free

Ti potrebbero interessare: