Terra più verde: piante in aumento per difendersi da CO2

La Terra rispetto a circa 30 anni fa risulta più verde

A dimostrarlo è stato uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica Nature Climate Change, studio a cui hanno collaborato anche alcuni studiosi della Nasa per la registrazioni delle immagini dai satelliti che sono in orbita intorno al nostro pianeta.
Secondo l’analisi compiuta dagli scienziati le aree verdi sul nostro pianeta sono aumentate di 36 milioni di chilometri quadrati rispetto a circa 30 anni fa. La notizia in prima battuta potrebbe risultare positiva, se non si celasse un lato oscuro legato all’inquinamento che sempre più sta raggiungendo livelli difficilmente sostenibili.

L’aumento di anidride carbonica nell’aria ha costretto le piante ad espandersi e produrre più foglie per essere in grado di smaltirla. Altri fattori che hanno influito sull’aumento delle aree verdi sono le modifiche nell’utilizzo del suolo e i cambiamenti climatici.

L’aumento nell’ambiente di anidride carbonica incide in maniera preoccupante sui cambiamenti climatici; infatti proprio negli ultimi mesi si stanno registrando episodi come quello dello scioglimento dei ghiacciai, in anticipo rispetto a quanto era stato pronosticato, chiaro segno dell’aumento della temperatura del Pianeta.

Lo studio evidenzia che il verde, a livello mondiale, è aumentato tra il 25 e il 50% in 30 anni. Il fenomeno è più evidente in Europa, Africa Centrale, Sud Est Asiatico, Amazzonia Settentrionale e Nord America Settentrionale, cioè quelle zone del globo che più delle altre producono inquinamento.

green

Pochi giorni fa, proprio per combattere l’inquinamento ambientale, è stato sigliato l’accordo Cop21, che ha visto coinvolti 171 Paesi e che ha come programma quello di tentare l’abbandono delle energie fossili e combattere così, il riscaldamento climatico. I Paesi si sono impegnati a limitare il riscaldamento sotto i 2 gradi inizialmente, fino ad arrivare a 1,5 gradi. Le nazioni più povere e più esposte alle conseguenze di un innalzamento del livello del mare si sono battute per ottenere quest’ultimo punto nel programma. La realizzazione appare non facile dato che secondo l’Ipcc ( Intergovernmental Panel on Climate Change) si avrà bisogno di ridurre le emissioni fra il 40 e il 70% per riuscire ad arrivare sotto i 2 gradi.